Una nuvola bassa che limita la vista tra gli alberi, l’odore di bosco e un bastone sono il tris perfetto per ricreare l’atmosfera di quando si va a raccogliere funghi. Ma se preferite andare dal vostro rivenditore di fiducia a prendere dei buonissimi porcini va bene lo stesso. Con le temperature autunnali ed un buon bicchiere di vino rosso siete pronti per una ricetta a base di ossibuchi e funghi porcini, in questo caso provenienti direttamente dai boschi calabri della Sila.

  • Difficoltà: facile
  • Tempo di preparazione: 1h
  • Dosi: 4 persone
  • Costo: medio

INGREDIENTI

  • 4 ossibuchi (870g)
  • 450g di funghi porcini freschi puliti
  • 150ml d’acqua
  • 50g di farina 00
  • 45g di burro
  • 20g di cipolla bianca tritata
  • Sale, pepe e olio extravergine d’oliva q.b.

PREPARAZIONE

  1. Prendete 4 ossibuchi (870g) e tagliuzzate la “membrana” esterna così che durante la cottura la carne non si “gonfi”
  2. Versate 50g di farina 00 in un piatto ed infarinate gli ossibuchi
  3. In una padella calda aggiungete 45g di burro e olio extravergine d’oliva
  4. Quando il burro sarà completamente sciolto versate 20g di cipolla bianca tritata
  5. Una volta dorata la cipolla mettete gli ossibuchi a cuocere in padella
  6. Quando si saranno cotti leggermente su un lato girateli e salateli
  7. Date anche una spolverata di pepe su ciascun ossobuco
  8. Versate 150ml d’acqua, coprite la padella con un coperchio e fate cuocere lentamente a fiamma bassa
  9. Nel mentre affettate 450g di funghi porcini freschi
  10. Dopo aver girato nuovamente gli ossibuchi versate i funghi in padella e mescolate
  11. Salate leggermente i funghi e fate finire di cuocere tutto insieme

STRUMENTI UTILIZZATI

HO ANCORA VOGLIA DI…